Pubblicato 29. lug, 2016 in News

“Ieri si è oltrepassato ogni limite di arroganza e presunzione da parte del gruppo bancario ICCREA, che ha sottoscritto, con la compiacenza delle organizzazioni sindacali aziendali FISAC CGIL e FIRST CISL, un accordo che va in deroga al Contratto Nazionale”.

 

Lo dichiara la Segreteria Nazionale della FABI, dopo la firma di un accordo in Iccrea (firmato solo dalle due sigle sopra citate) che prevede una soppressione per tre anni di alcune voci che concorrono al calcolo del TFR, derogando al Contratto Nazionale, si è provveduto a normare la fruizione di ferie e permessi banca ore e allo stesso modo si è intervenuto sulle prestazioni straordinarie e si è posto un limite all’importo complessivo erogabile come premio ai dipendenti, con gravi danni economici per tutti i lavoratori per quattro anni.
La Fabi farà di tutto per difendere i lavoratori e ha diffidato l’azienda dall’applicare a tutto il personale dipendente e in particolare ai nostri iscritti il contenuto dell’ipotesi d’accordo.

Sul sito nazionale tutte le news e l’evolversi della vicenda