Pubblicato 07. Mar, 2018 in Eventi, News

“Chiediamo alle banche di adottare un modello di gestione interna delle sofferenze per salvaguardare i rapporti col territorio, valorizzare i lavoratori e scongiurare la svalutazione degli stessi crediti deteriorati. Siamo contrari alla cessione esterna degli NPL perché massacra le impresse e punta su profitti a breve termine”.

Questo è  il messaggio lanciato da Lando Maria Sileoni, Segretario Generale della FABI, il principale sindacato dei bancari, in occasione della seconda giornata a del XXI° Congresso nazionale dell’Organizzazione che si è svolta ieri a Roma. Qui sul sito nazionale tutta l’analisi presentata ieri.