Iscriviti

Esattoriali: Comunicato unitario

In allegato pubblichiamo il comunicato Unitario redatto dalle Segreterie Nazionali Esattoriali a seguito dei recenti incontri con il Presidente dr. Attilio Befera e con la Direzione Generale di Equitalia.

In allegato pubblichiamo il comunicato Unitario redatto dalle Segreterie Nazionali Esattoriali a seguito dei recenti incontri con il Presidente dr. Attilio Befera e con la Direzione Generale di Equitalia.

 

COMUNICATO ALLE LAVORATRICI ED AI LAVORATORI

DEL SETTORE RISCOSSIONE TRIBUTI

La scorsa settimana, nelle giornate di mercoledì 15 e giovedì 16 giugno si sono svolti due importanti incontri con la delegazione sindacale di Equitalia Spa; giovedì 16 hanno partecipato anche il Presidente A. Befera ed i Segretari Generali delle OO.SS.. L’incontro di mercoledì 15 era stata chiesto con la finalità di affrontare il tema della situazione complessiva del settore e del processo di riorganizzazione, anche alla luce del comunicato stampa con il quale la Holding informava di avere indetto una gara per individuare un advisor che valutasse la bontà del progetto di riorganizzazione e la sua coerenza rispetto ai compiti istituzionali del gruppo. Lo specifico argomento è stato affrontato anche il giorno successivo: al riguardo controparte ha spiegato la scelta con la necessità di avere una certificazione della
correttezza del modello organizzativo, ritenendola imprescindibile per la concretizzazione del processo di semplificazione societaria.

Con la delegazione aziendale è stata definita un ’intesa per la defiscalizzazione del premio aziendale e di altre voci legate ad indici di produttività: tale previsione, che riduce l’aliquota fiscale al 10%, riguarda sia i dipendenti di aziende che hanno già definito un accordo sul VAP, sia quelli di società che ancora devono definire gli accordi in questione. L’agevolazione riguarda i lavoratori con redditi non superori a 40.000,00 euro e vale per un importo massimo di 6.000,00 euro.

Rispetto agli incontri previsti dalle procedure avviate per la costituzione delle tre società, sono stati preliminarmente affrontati alcuni temi propedeutici all’avvio del negoziato, come deciso nel corso dell’attivo unitario. In particolare è stato chiesto di congelare i trattamenti in essere fino a che le parti congiuntamente non riterranno esistere le condizioni per il confronto di armonizzazione economica.
Controparte, pur dichiarando una disponibilità di massima, mentre affermava la necessità di armonizzare alcuni aspetti contrattuali come gli orari, importanti per
l’avvio dell’operatività aziendale, rispetto alla richiesta del congelamento dei trattamenti in essere ha espresso la necessità di definire un termine, o un tempo di
preavviso di fine del periodo di congelamento.
Le Segreterie nazionali hanno rappresentato la necessità di procedere ad un ulteriore momento di approfondimento al loro interno, dando fin da subito la disponibilità ad avviare la procedura nelle tre realtà (nord, centro e sud); a tale fine sono state ipotizzate tre giornate – 22, del 24 e 27 giugno- per cominciare il confronto, come convenuto all’attivo, affrontando gli aspetti organizzativi e le conseguenti ricadute sui lavoratori.
La mattina successiva il Presidente Befera ha affrontato con le Segreterie Nazionali, alla presenza dei Segretari Generali, la problematica dello stato di difficoltà del settore a fronte dei ripetuti attacchi mediatici (e non solo), ragionando anche delle prossime modifiche legislative, già approvate in sede di Commissione Parlamentare, che vedono il settore perdere l’attività della fiscalità locale. Il presidente Befera ritiene che tali modifiche non produrranno ripercussioni negative in termini occupazionali né di risultato di conto economico, mentre consentiranno alle società del settore di dedicare tutti le loro forze al recupero delle quote erariali e contributive che rappresentano valori consistenti.
I Segretari Generali hanno rappresentato preoccupazione rispetto ai gravi e pesanti attacchi che i lavoratori del settore hanno dovuto subire, in speciale modo nelle ultime settimane, ed hanno dichiarato che è importante che continui un’azione congiunta di forte contrasto all’illegalità ed all’evasione fiscale e contributiva ma, nel contempo, hanno sottolineato l’esigenza che la collaborazione di tutto il personale sul versante del ruolo e della funzione del settore sia accompagnata dalla volontà e dall’impegno dei vertici aziendali ad eliminare gli elementi di tensione più volte denunciati dalle OO.SS. e affermato che occorre trovare soluzioni condivise agli attuali problemi dei lavoratori.
Rispetto all’importanza della funzione svolta dal settore, Befera ha annunciato a breve l’avvio di una campagna pubblicitaria; nel corso dell’incontro è stata anche
ipotizzata un’iniziativa pubblica che chiarisca anche il ruolo dei lavoratori come semplici operatori al servizio e nel rispetto di procedure di legge.

Roma, 20 Giugno 2011

LE SEGRETERIE NAZIONALI

 

 

 

I nostri contatti

La sede

VIA CARDUCCI, 37

20123 - MILANO

Gli orari

Dal lunedì al venerdì 
dalle 08.30 alle 17.30

Contatti

Tel 02.89012885
Fax 02.89012948
email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Social

I nostri servizi
FABI Milano

Sindacato Autonomo Bancari di Milano e Provincia

Privacy