Iscriviti

SUCCESSIONI

La dichiarazione di Successione
La dichiarazione deve essere presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione, che coincide, generalmente, con la data del decesso del contribuente.

Quando nell'attivo ereditario è presente un immobile,  in sede di  presentazione della dichiarazione di successione occorre provvedere all'autoliquidazione delle imposte ipotecarie, catastali, di bollo e della tassa ipotecaria. Inoltre, entro 30 giorni dalla presentazione della dichiarazione di successione, è necessario presentare la richiesta di voltura degli immobili agli uffici dell'Agenzia del Territorio.

Persone obbligate alla presentazione della dichiarazione

  • gli eredi (per legge o testamento) e i legatari, ovvero i loro rappresentanti legali
  • gli immessi nel possesso dei beni, in caso di assenza o di dichiarazione di morte presunta
  • gli amministratori dell'eredità
  • i curatori delle eredità giacenti
  • gli esecutori testamentari

Se più persone sono obbligate alla presentazione della dichiarazione è sufficiente che la stessa sia presentata da una sola di esse.

Gli eredi e i legatari che hanno presentato la dichiarazione di successione sono esonerati dall'obbligo della dichiarazione ai fini dell'imposta municipale sugli immobili IMU. Spetta, infatti, agli uffici locali dell'Agenzia delle Entrate, competenti a ricevere la dichiarazione di successione, trasmetterne copia a ciascun Comune ove sono ubicati gli immobili.

Documenti necessari per la pratica di successione

  • Certificato di morte /Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante la morte del defunto
  • Copia dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, attestante gli eredi con i loro dati anagrafici
  • Copia Conforme all’Originale del testamento e sua pubblicazione
  • Codici fiscali e carte di identità del defunto e degli eredi in fotocopia
  • Stato di famiglia e residenza del defunto e degli eredi - autocertificazione
  • Atti di acquisto terreni e fabbricati
  • Copia degli atti notarili relativi a donazioni poste in essere dal de cuius nell’arco della vita
  • Certificati o visure catastali aggiornate
  • Documentazione riguardante eventuali variazioni dei fabbricati (condono–ampliamento–planimetrie–frazionamenti)
  • Per conti correnti bancari o postali: certificazione della banca o della posta, del saldo e interessi alla data del decesso; per cassette di sicurezza certificazione della banca e copia conforme atto apertura del notaio comprensivo di perizia
  • Per azioni o titoli: certificazione della banca con i valori all’atto del decesso

La modulistica relativa alle diverse autocertificazioni è a disposizione presso i nostri uffici.

Coloro che intendono avvalersi della CAAF FABI per la compilazione delle pratiche, possono telefonare al numero 0286331511 selezione 4 oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per fissare un appuntamento.

Menu
I nostri servizi
FABI Milano

Sindacato Autonomo Bancari di Milano e Provincia